Club affiliato con

rfi


I nostri soci Onorari
• Bruno Maggiora
• Andreas Zapatinas
• Claudio Fusaro
• 313° Gruppo
Addestramento Acrobatico
PAN




 

 

Login Soci









 
Last Update:
24/06/2019

 

Raduno: La barchetta nella Romagna che non ti aspetti...

Presentazione
Presentation
Programma
Program
Prezzi e condizioni
Costs and conditions
Partecipanti
Participants

 

PRESENTAZIONE
" La barchetta nella Romagna che non ti aspetti ! "
Emilia Romagna 11/12 Maggio 2019




Un perfetto esempio di equilibrio tra ingegneria umana e ambiente naturale.
Un posto bellissimo che unisce l’utilità alla bellezza di un luogo da visitare.

Parliamo della  Diga di Ridracoli , lo sbarramento artificiale del Fiume Bidente di Ridracoli e del più breve Rio Celluzze che, dagli anni ’80, fornisce acqua ad oltre un milione di persone della Riviera Romagnola e della pianura delle province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.

Il lago di Ridracoli si trova nel comune di Bagno di Romagna, sull’Appennino
Romagnolo (provincia di Forlì-Cesena) ad un altezza di 557 metri sul livello del mare e rappresenta un piccolo angolo di paradiso dal forte impatto turistico e ambientale.

La diga di Ridracoli non offre solo svaghi “di terra”: primavera ed estate sono le stagioni giuste per salire sul battello elettrico con visita guidata a bordo che sarà il nostro primo itinerario.

Oltre alle sue bellezze e alle opportunità di svago, nelle vicinanze di Ridracoli troviamo anche la cucina tipica romagnola al  Palazzo di Ridracoli  che ci accoglierà con ospitalità in un’atmosfera piacevole e sincera.


Una volta fatto il pieno di meraviglie con gli occhi e con la pancia, asseconderemo anche la sete di cultura, facendo tappa al borgo di Ridracoli. Si può visitare, infatti,  IDRO – Ecomuseo delle acque , polo museale che consente, a grandi e piccini, di conoscere i segreti della diga.




Il viaggio prosegue con le nostre barchette, percorrendo una
serie di tornanti e passando per il valico del Carnaio , per arrivare alla successiva destinazione.

Il lago di Acquapartita , alle pendici del Monte Coméro, attorniato da boschi di castagno, è un vero paradiso per chi desidera una vacanza detox e relax in un paesaggio montano che rigenera corpo e mente!

Proprio sul lago di Acquapartita sorge l’ Hotel Miramonti ,
di proprietà della famiglia Batani,  uno Sport & Wellness Resort
direttamente sulle rive del lago, circondato da una natura incontaminata.                                                                                                                                
Il ristorante panoramico, con vista sullo specchio d’acqua,

propone i sapori tipici della cucina tosco-romagnola e un’alimentazione genuina basata su prodotti coltivati e provenienti esclusivamente dalla Fattoria Batani.

A nostra disposizione, un comodo parcheggio,un ampio giardino,una rilassante piscina coperta con
idromassaggio, sala fitness e sauna
(portate il costume!!!).


L’Hotel dispone anche inoltre di una spiaggetta sul lago che permette un relax in piena armonia nella natura.

La giornata si concluderà con un dinner gourmet nel ristorante intitolato al Patron Batani: lo chef proporrà piatti tipici della cucina di questa “terra di mezzo”
sull’Appenino tosco-romagnolo.
La prima, intensa giornata di questo raduno ci porta ora verso il meritato riposo!

§


Domenica mattina, dopo aver fatto colazione, riprenderemo le nostre barchette per percorrere ancora divertenti tornanti e scendere fino a Cesena.

Visiteremo Villa Silvia-Carducci.
Il suo parco, esteso poco meno di cinque ettari, sorge sulle prime colline del cesenatico, intorno a un bell’edificio di impianto settecentesco che, sul finire dell’Ottocento, divenne la residenza di campagna dei conti Giuseppe e Silvia Pasolini Zanelli.

Tra i nomi dei frequentatori della villa spicca quello di Giosuè Carducci, che ivi trascorse numerosi soggiorni estivi nell’ultimo periodo della sua vita. 

La villa ospita “Musicalia”, il museo di musica meccanica,
che raccoglie raffinati ed eleganti strumenti musicali
che vengono dal passato per raccontarci una storia bellissima.










Villa Silvia, inoltre, ci farà vivere atmosfere d’altri tempi grazie anche al percorso del
Giardino Letterario all’interno del parco.
La seconda giornata si concluderà attorno alla tavola del ristorante di Villa Silvia con il pranzo che lo chef Alessandro Di Furia offrirà attraverso un percorso tra le mille sfaccettature del gusto romagnolo.


Siamo quindi giunti alla fine di questo raduno…
Ci auguriamo di avervi fatto trascorrere questi giorni in un tripudio di sapori,
ingegneria ed arte e conoscere cosi:

“Una Romagna che non ti aspetti” !!!

Daniele - Gabriele - Gianfranco - Ricardo e Company Vi ringraziano