Club affiliato con

rfi


I nostri soci Onorari
• Bruno Maggiora
• Andreas Zapatinas
• Claudio Fusaro
• 313° Gruppo
Addestramento Acrobatico
PAN




 

 

Login Soci









 
Last Update:
22/04/2019

 




I DATI TECNICI

Nella barchetta tutte le varie componenti, dal telaio al motore, sono esclusive e specifiche per il modello. L'abitacolo, per esempio, costituisce una robusta cellula di sopravvivenza, rinforzato nella zona longheroni e con un robusto parabrezza che fa le veci di roll bar. Il tutto per una rigidezza torsionale di 50.000 kgm/rad, la migliore della sua categoria. La distribuzione dei pesi è tipica delle trazioni anteriori: 65% anteriore e 35% al posteriore.

Avantreno sensitivo.
Il MacPherson ha regolazioni particolari, soprattutto sportive: molle rigide, barra ben dimensionata, carreggiata larga, pneumatici sportivi e angoli caratteristici delle ruote consentono una precisione e una sensibilità di guida notevoli.

Sterzo instantaneo.
Il servocomando con cremagliera costituisce una delle più importanti novità della barchetta: decisamente diretto (15:1), veloce, traccia traiettorie in curva molto precise o le sa correggere all'istante. Risulta preciso nel comportamento in curva per la sua rapidità di reazione e perchè in tutte le situazioni permette di valutare il grado di aderenza dell'avantreno. Richiede però un po' di tempo per abituarsi alla sua nervosità, specie al momento dell'inserimento in curva.
Retrotreno fedele.
Dietro, le ruote indipendenti con bracci longitudinali e barra antirollio seguono bene il comportamento dell'avantreno. La coda ha risposte rapide e sicure anche nelle manovre di emergenza o nel semplice rilascio dell'acceleratore in curva. Ne derivano stabilità e sicurezza attiva di ottimo livello.

 

MOTORIZZAZIONE

La vettura venne progettata a partire dal telaio della Fiat Punto ed equipaggiata di un motore da 1.747 cc 16V erogante la potenza di 130 cv a 6300 giri/minuto, in comune all'altro modello sportivo di casa Fiat, la Coupè, e alla versione HGT della Punto prodotta dal 1999. Fra le sue caratteristiche costruttive principali, il variatore di fase (VFD) sull'albero a camme lato aspirazione che agisce sull'anticipo di apertura delle valvole e consente di realizzare il migliore compromesso fra potenza, coppia e emissioni. Ai bassi regimi viene anticipata la fasatura di aspirazione migliorando la coppia, mentre a quelli alti essa viene ritardata ottimizzando le prestazioni. Il risultato è una estrema elasticità del motore, che eroga il 90 % della coppia massima fra i 2000 e i 6000 giri/minuto. Tale propulsore le permette di spingersi a 201 km/h, con uno scatto di 0-100 in poco meno di 9 secondi netti.
La Fiat barchetta è stata esclusivamente equipaggiata con questo propulsore in tutto il periodo della sua produzione. Non esistono versioni con motorizzazioni differenti.

Sono di serie la scocca a deformabilità programmata, rinforzata contro gli urti frontali e dotata di barre anti intrusione laterali nelle portiere è stata messa a punto in oltre 40 crash-test fra i più selettivi in assoluto. Il parabrezza è rinforzato da una struttura tubolare ad elevata resistenza dello schiacciamento. Labitacolo a struttura rigida, è una cellula di sopravvivenza indeformabile. Un risultato reso possibile anche da una serie di interventi specifici sul pianale. Due longheroni di ampia sezione rinforzati , due longherine sottopavimento e un doppio tunnel centrale racchiusi da una traversa sottoparabrezza che collega i montanti e da una traversa sottopiedi costituiscono una gabbia di protezione ad altissima resistenza. Sono inoltre di serie: air-bag lato guida; cinture di sicurezza con pretensionatore; sedili con traversa interna antiscivolamento (anti submarining); serrature delle portiere ad elevata resistenza; impianto anti incendio FPS con interruttore inerziale, blocco pompa e valvola antideflusso carburante e serbatoio carburante in materiale ad elevata resistenza collocato in vano protetto, Air-bag passeggero su richiesta e la chiave elettronica antifurto con blocco motore "Fiat Code". L'impianto frenante a doppio circuito incrociato e a doppio correttore di frenata, permette il controllo della vettura anche in caso di anomalia ad uno dei due rami. I freni sono a 4 dischi. Il servofreno a corsa ridotta rende più efficace la frenata nella guida sportiva. A richiesta era disponibile l'impianto ABS a quattro canali e quattro sensori.

Non tutti sanno che la barchetta si divide in "STEP 1" (prodotta fino al 1998) e "STEP 2" (prodotta dal 1998 in poi),  che hanno alcune differenze meccaniche. Segnano, altresì, il passaggio -a livello ecologico- da EURO 2 ad EURO 3.

ALTRI DATI

Pesi:
1060 Kg (a secco)   1135 Kg (in ordine di marcia)   1260 Kg (peso totale ammissibile)   450 Kg (peso rimorchiabile)

LIQUIDI:
Benzina: 50 litri (di cui circa 5 litri di riserva)
Impianto di raffreddamento: 6,2 litri

Olio motore
Sostituzione totale: 4,7 litri
Sostituzione al tagliando: 4,1 litri (step 1) - 4 litri (step 2)

Olio cambio: 1,98 litri 
Olio sterzo: 1 litro

Grasso giunti: 100 grammi

Olio freni: 0,60 litri

Liquido vaschetta lavacristallo: 2,2 litri

Pressione di funzionamento olio a 100°
al minimo: 1,5 bar
a 4000 giri: 4,0 bar

ANGOLI FASATURA
Aspirazione
inizio prima del PMS 
8° (step 1)
-3°, con variatore 22° (step 2);

fine dopo il PMI 
46° (step 1) 
41°, con variatore 16° (step 2)

Scarico
inizio prima del PMI 
41°(step 1)
32°(step 2);

fine dopo il PMS 
10°(step 1)
2°(step 2) 

RUOTE
195/55 R15 - 185/55 R15 - 205/45 R16
Pressione ruote anteriori: 2,4 bar
Pressione ruote posteriori: 2,0 bar

Assetto ruote (a vettura scarica):
Anteriormente
Inclinazione: -1, con eccesso o difetto di 30'
Incidenza: 3°30', con eccesso o difetto di 30'
Convergenza: 0

Posteriormente
Inclinazione: -0°40', con eccesso o difetto di 30'
Convergenza: 3°, con eccesso o difetto di 2° (step 1) - 0,7 mm, con eccesso o difetto di 3,3 mm (step 2)

Diametro barra stabilizzatrice anteriore: 21 mm (step 1) - 19 mm (step 2)
Diametro barra stabilizzatrice posteriore: 16 mm (step 1) - 17 mm (step 2)

Batteria:  
12V 50Ah
  
Alternatore:
65 A (85A con climatizzatore)

Candele:
- NGK BKR6EKC (step 1) - NGK BKR6EZ (step 2)
- Champion RC8BYC (step 1) - RC10YCC (step 2)
Distanza massima tra gli elettrodi: 0,8mm

 

FONTI:
- "barchetta World Club", dove iniziò la storia del "barchetta Club Italia";
-  i Soci Onorari (in ordine alfabetico) Claudio FUSARO, Bruno MAGGIORA ed Andreas ZAPATINAS;
- Alessandro Nunziata (vicepresidente "barchetta Club Italia") ed Alessandro Laganà (il Socio più giovane del "barchetta Club Italia");
- Wikipedia.