Club affiliato con

rfi


I nostri soci Onorari
• Bruno Maggiora
• Andreas Zapatinas
• Claudio Fusaro
• 313° Gruppo
Addestramento Acrobatico
PAN




 

 

Login Soci









 
Last Update:
18/09/2019

 

Raduno: IL RITORNO SULL'ELBA

Presentazione
Presentation
Programma
Program
Prezzi e condizioni
Costs and conditions
Partecipanti
Participants

 

PRESENTAZIONE
" IL RITORNO SULL'ISOLA D'ELBA "
Isola d'Elba 13/16 Giugno 2019


GIOVEDì 13 GIUGNO

Ci ritroviamo al porto di Piombino (LI) per imbarcarci tutti insieme, in un tripudio gioioso e colorato,
sulla motonave che ci accompagnerà fino all’Isola d’Elba, per scoprire nuovi angoli
di una terra in continua evoluzione, mai uguale a sé stessa!

Una volta sbarcati, la sensazione di essere in vacanza ci colpisce immediatamente:
i primi panorami dell’isola e l’acqua cristallina del mare ci conducono fino a
Capoliveri presso l’albergo “ ELBA INTERNATIONAL ” .

Questa struttura, appena ristrutturata, accompagna l’assaggio d’estate, tra un bagno in piscina,
relax nella spa, un tuffo in mare con ombrelloni e lettini a nostra disposizione
(raggiungibile attraverso una caratteristica funicolare), una pedalata con la bicicletta !



La sera, la conviviale presso il ristorante dell’albergo, con sfondo su una insenatura mozzafiato…


VENERDI' 14  GIUGNO

Colazionati con la CALMA che contraddistingue questo raduno/vacanza, inforchiamo le barchetta
e partiamo per il primo giro panoramico dell’isola: l’anello occidentale.



Tocchiamo luoghi caratteristici quali la spiaggia di Cavoli, spiaggia di Fetovaia,
Marciana, Poggio e sosta sul monte Perone.




La destinazione della giornata è MARINA DI CAMPO .

Il pittoresco centro storico, con la sua Torre d'avvistamento di epoca pisano-medicea,
il suo porticciolo dal quale una volta veniva esportato il granito estratto dal massiccio del
Monte Capanne e la pineta fanno da cornice alla splendida baia.

E’ una delle località più famose del turismo elbano: la spettacolare baia ha richiamato un pubblico internazionale fino dagli anni '50, tanto da essere nominata 'La piccola Viareggio'.

Abbiamo tempo a disposizione per girovagare e perderci nelle stradine…



Ci ritroviamo, quindi, sulla lunga spiaggia, mangiando le caratteristiche pietanze toscane
guardando il mare al ristorante  “ LA LUCCIOLA ” .



Da qui, quattro passi per digerire ed arrivare allo stabilimento della LOCMAN .



All’ isola d’Elba il tempo è scandito non soltanto dai tramonti sul mare e dall’arrivo dei traghetti che
portano turisti, ma anche dalle lancette degli orologi made in Italy più famosi nel mondo.

È sulla passeggiata di Marina di Campo, di fronte al porticciolo, che avviene la ricerca,
la progettazione e la loro produzione.
Il legame tra l’isola e Marco Mantovani, ovvero il signor Locman, è il tratto più
caratteristico di una produzione storica che combina da oltre 30 anni la qualità
dell'handmade toscano e il design di prodotti all’avanguardia.

Oggi l’azienda è una realtà da oltre 20 milioni di euro di fatturato, 70 dipendenti e una vasta
rete di distribuzione in Europa, Stati Uniti, Medio Oriente e Giappone.
Ma, nei primi anni di vita, la strada per la piccola società elbana è stata tutta in salita
finché star di Hollywood come Sharon Stone e Jennifer Lopez e sportivi,
per esempio David Beckham, hanno messo al polso un Locman portando l’azienda nell’Olimpo degli orologi.


Visitiamo lo stabilimento, ammiriamo la produzione, capiamo l’industrializzazione e,
al completamento, tramutiamo in realtà il sogno di avere al polso un pezzo di storia italiana,
acquistandolo presso lo store a prezzi in convenzione!

Facciamo sfoggio del nostro nuovo segnatempo risalendo sulle nostre barchetta,
in un connubio perfetto: attraversando la STRADA DEL MONUMENTO, percorso speciale
inserito nel famoso
RALLY DELL’ISOLA D’ELBA , ricca di curve e panorami, torneremo in albergo.

La sera ci spostiamo nella vicina Porto Azzurro per la cena al “DELFINO VERDE”,
caratteristico ristorante posto sull’acqua.







SABATO 15 GIUGNO

La storia accompagna questo sabato mattina: ci dirigiamo, dopo la colazione, alla VILLA DI NAPOLEONE


La maestosa architettura neoclassica si deve al conte Anatolio Demidoff, marito della nipote di
Napoleone Matilde di Monfort, che nel 1851 volle costruire un ambiente degno dei fasti imperiali che potesse ospitare la sua collezione di cimeli napoleonici.

La Galleria Demidoff si estende ai piedi della residenza originaria e al suo interno è
possibile contemplare l'originale della Galatea, per cui sembra posò Paolina Borghese,
scolpita dal Canova e originariamente destinata a impreziosire i giardini della Palazzina dei Mulini.

La residenza napoleonica originaria si estende al di sopra della Galleria Demidoff.
L'architettura esterna molto sobria si impreziosisce al suo interno da due piani di stanze
e sale progettate dall'architetto Bargigli e affrescate dal torinese Vincenzo Antonio Revelli.

Degni di nota sono, al secondo piano, la sala egizia, dove una vasca ottagonale contiene
piante di papiro e le pareti rappresentano un trompe l'oeil della campagna d'Egitto, e la
sala del nodo di amore, destinata a sala da pranzo, il cui affresco sul soffitto simboleggia
l'amore fra Napoleone e Maria Luisa, simboleggiato da due colombi che allontanandosi,
stringono il nodo d'amore.

Completata la visita, ci dirigiamo a Rio Marina attraverso la STRADA DEL VOLTERRAIO,
altro percorso speciale inserito nel RALLY DELL’ISOLA D’ELBA.

Parcheggiato in area riservata, arriviamo al ristorante
IL GRIGOLO .



Dopo il pranzo ed in estremo relax, le strade panoramiche ci accompagnano in albergo.
Tra un bagno in piscina ed un tuffo a mare, ci prepariamo per la serata,
con la cena consumata in albergo.



DOMENICA 16 GIUGNO

La giornata di domenica inizia con una tranquilla colazione e ritmi placidi.

Il tempo libero a disposizione ci porta a scoprire le zone intorno all’albergo, che si trova
vicino al caratteristico borgo di Capoliveri.

Partiamo quindi alla volta di Portoferraio, per il pranzo a base di carne presso la
caratteristica steak house “I PAOLI”.



In allegria ed all’aria aperta, ci prepariamo a salutare l’isola…

Il porto non lontano accoglie le nostre barchetta che, con una barca decisamente più grande,
vengono riaccompagnate sulla terraferma, per tornare a casa…

Un assaggio di estate, i primi bagni, un’isola sempre unica:

BUONE VACANZE, AMICI BARCHETTISTI